TOP CLASS C5: ROMA 2 AL MASSIMO!

Domenica 8 aprile si apre con il viaggio dei nostri ragazzi, impegnati nel raduno arbitri Top class del Cra Lazio calcio a 5, direzione Viterbo, al Pala Cus di Via San Camillo De Lellis dopo la convocazione da parte degli OT Catello Abagnale, Pietro Taranto e Giancarlo Lombardi.

Tra i convocati per la nostra sezione ben 10 arbitri : Leonardo Fallace, Alessandro Naspini, Giuseppe Lamorgese, Manuel Manchi, Fortunato Zangara, Massimiliano Modica, Riccardo Francia, Michele Romeo, Alessandro Marcattili e Luca Paverani. Luciano Gori come osservatore.

IMG_20180409_155024_414La giornata parte come di consueto con l’effettuazione dei test atletici al fine della verifica dello stato fisico – atletico di tutti gli arbitri in forza nell’organico. Per la nostra sezione, che a questo raduno Top Class di preparazione ai play off e play out si è particolarmente distinta per doti tecniche e atletiche, ha brillato il nome di Luca Paverani, premiato insieme a Massimiliano Modica, rispettivamente per il primo e il terzo tempo ai test atletici. Stesso discorso per i test tecnici: zero errori per la maggior parte degli arbitri e soltanto uno o poco più per i restanti. Vengono premiati per la nostra sezione anche Giuseppe Lamorgese, Michele Romeo e Manuel Manchi per essersi distinti sia nei test atletici che nei quiz tecnici. Il focus della seduta tecnica tenuta dagli OT è stato l’aggiornamento sulle norme che regolano le fasi finali dei vari campionati di allievi, juniores e delle massime categorie regionali del futsal, in particolar modo per quanto riguarda la preparazione mentale, utile a rimanere concentrati per affrontare al meglio le fasi più delicate di una stagione fatta di sacrifici, allenamenti e sudore.

La giornata di lavoro prosegue con il lieto intervento del Componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari che, nonostante la confessata stanchezza fisica, ha voluto omaggiare il gruppo presenziando al raduno – manifestando la responsabilità che si conviene ad un dirigente arbitrale, da sempre animato dalla passione per il suo ruolo – con dei piccoli gadget che ha distribuito a tutti e con i graditi premi ai pochi fortunati vincitori. Carbonari nel saluto cordiale che ha rivolto ai ragazzi, ha toccato argomenti di vario genere e ricordato gli aspetti imprescindibili che devono caratterizzare un arbitro, evidenziando quanto lavoro c’è dietro la tutela degli interessi legittimi di questa categoria spesso bistrattata, sottolineando i circa 300 episodi di violenza subiti ancora una volta da questa associazione nel corso degli anni.

Si chiude con i saluti della commissione e un grosso in bocca il lupo ai ragazzi!

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati