orsato e giallatiniGiovedì 13 marzo si disputeranno le gare di andata degli ottavi di Uefa Europa League e il nostro ALESSANDRO GIALLATINI sarà protagonista nella sestina della gara fra AZ Alkmaar e Anzhi Mackhackhala (in russo Anji), all’Afas Stadiom con capienza circa di 20 mila spettatori anche se in origine fu progettato per ospitarne più del doppio. L’arbitro del match sarà Daniele Orsato, assistito da Renato Faverani e Andrea Stefani, addizionali Paolo Silvio Mazzoleni e Antonio Damato, quarto ufficiale il nostro Ale.

Le due compagini si affrontarono nell’agosto del 2012 in uno spareggio sempre di Uefa Europa League, terminato con due vittorie russe: 1-0 a Mosca e un perentorio 5-0 in trasferta dove andò a segno anche Eto’o. In altri tre match contro compagini russe, l’AZ ha vinto una gara, perso un’altra e pareggiato la restante con lo Zenit. Mentre l’Anji ha vinto con un doppio 2-0 contro il Vitesse sia a Arnhem che a Ramenskoye.
Sono 10 le reti messe a segno dall’AZ (in Olanda chiamata “testa di formaggio” o Kaaskoppen) in questa stagione in Europa League, solo 6 quelle dell’Anji (in russo si chiamano anche Orly, le Aquile). Nei sedicesimi l’Anji ha avuto la meglio del Genk, compagine belga, mentre l’AZ si è sbarazzato dello Slovan Liberec con un 1-0 in trasferta e un pari al ritorno per 1-1.

stadio az alkmaarL’AZ di mister Dick Advocaat schiera solitamente Esteban in porta, Gouweleeuw, Viergever, Wuytens e Johannson in difesa, Celso Ortiz e Gudelj in mediana, davanti tutto sulle spalle di Aron Johansson (16 reti in Eredivisie) e Johann Gudmundsson autore fin qui di tre reti. In rosa c’è anche Simon Poulsen, ad inizio stagione tesserato con la Sampdoria. La carriera del generale Advocaat si presenta da sola: CT dell’Olanda in tre periodi diversi, CT anche del Belgio, degli Emirati Arabi, della Corea del Sud e della Russia prima della parentesi Capello, allenatore dei Glasgow Rangers (vincendo due campionate e due coppe di lega), dello Zenit (con cui vinse un campionato, Coppa Uefa e Supercoppa Europea) e del PSV (vincendo un campionato, tre supercoppe d’Olanda e una coppa nazionale).
L’Anji di Gadzhi Gadzhaev è orfano da un anno delle sue stelle per le noti vicissitudini societarie e occupa l’ultima posizione nel campionato russo, fra gli ultimi il brasiliano Juciei mandato negli Emirati Arabi da Walter Zenga e l’attaccante Lacina Traore acquistato a gennaio dal Monaco di Ranieri e mandato in prestito all’Everton dei miracoli in Premier League e tutto è nelle mani di Aleksander Buckharov, ex punta dello Zenit e nazionale russo che ha l’ingrato compito di salvare la squadra dalla retrocessioni e portarla più avanti possibile in Europa: lui infatti ha realizzato domenica il gol vittoria, al debutto, contro il Rubin per la prima vittoria stagionale in campionato dell’Anji in 20 partite.

A Daniele, Alessandro e tutti gli altri l’in bocca al lupo dell’intera Sezione!!!!

0