bonsoccorso e d'ascanioA cura di Roberto D’Ascanio –  “Nella vita niuna impresa, pur minima che sia può avere cominciamento o fine senza queste tre cose: senza volere, senza sapere e senza con amore volere” recitava un anonimo fiorentino del 1300. Con questo slogan il presidente dell’A.I.A. Marcello Nicchi ha terminato ufficialmente il raduno interregionale Lazio-Umbria. Sono stati due giorni di raduno intensi e ormai classici quelli che si sono tenuti a Passignano sul Trasimeno il 27 e 28 Marzo. Si è trattato di un raduno che ha visto partecipare un centinaio di associati: una cinquantina tra arbitri di eccellenza del Cra Lazio e del Cra umbria insieme alle commissioni che vanno sommati a tutti i rispettivi presidenti di sezione che non sono voluti mancare all’evento.
Un raduno nel quale non sono mancati i colpi di scena, uno su tutti la pubblica consegna delle chiavi della città di Passignano sul Trasimeno da parte del sindaco Ermanno Rossi al presidente Nicchi, in qualità di rappresentante di  tutti gli arbitri, i quali sono portatori di legalità.
Un raduno immerso in una location splendida. L’hotel e l’isola maggiore del passignano sul trasimeno sono da visitare assoltumante con le proprie famiglie come consigliava e auspicava l’ex sindaco di Passignano. Raduno arricchito dalla presenza di ospiti illustri quali l’internazionale Paolo Tagliavento, il neo internazionale assistente Passeri e Massimiliano Grilli che ci hanno dato una ulteriore ignizione di fiducia per finire al meglio questo finale di stagione che si rivela importante. Andare ad arbitrare con il sorriso e con la consapevolezza di essere in grado di metterci in gioco.

foto 4 quaresima ubertini banellaA cura di Alessandro Apruzzese, per la rivista L’Arbitro –  Si è rinnovato l’ormai “classico” incontro tra gli arbitri di eccellenza del Cra Umbria e del Cra Lazio. Un connubio divenuto tappa imprescindibile di ogni stagione sportiva, dove gli associati delle due regioni hanno potuto confrontarsi sotto ogni livello, preparandosi a quello che per tutti rappresenta l’obiettivo, ovvero raggiungere il palcoscenico nazionale. Non hanno avuto dubbi Luca Fiorucci e Nazzareno Ceccarelli, rispettivi presidenti regionali, nel ripetere l’incontro dopo i trascorsi degli scorsi anni. 54 gli arbitri presenti a Passignano Sul Trasimeno, con i rispettivi presidenti di sezione e le due Commissioni al gran completo. La giornata di giovedì 27 marzo si è aperta nella Sala Consigliare del Comune di Passignano Sul Trasimeno, dove il Sindaco Ermanno Rossi, anche a nome di tutta l’amministrazione Comunale, ha voluto dare il benvenuto ai 100 presenti. Quindi il gruppo si è spostato all’Isola Maggiore del Lago Trasimeno per una visita guidata da Claudio Bellaveglia, Assessore alla Cultura del Comune di Passignano. Dopo la traghettata di rientro nella Città del Palio delle Barche, sono iniziati i lavori tecnici presso la splendida cornice dell’Hotel Villa Paradiso Village. Hanno Presenziato ai lavori il Coordinatore del Settore Tecnico AIA Marcello Marcato, che ha fatto svolgere i quiz regolamentari interattivi, l’assistente CAN A Massimiliano Grilli, che in serata ha tenuto una lezione tecnica. La visione dei video tecnico-didattici delle gare di eccellenza umbra ed l’analisi tecnica a cura di Luca Cucchiarini e Luciano Pistoli, hanno chiuso i lavori di giovedì.
foto 3 (1) pacellaLa mattinata di venerdì 28 marzo si è aperta con i test atletici presso l’impianto comunale di Passignano, a cura dei referenti atletici di ambo le commissioni regionali: Andrea Valentini (Umbria) e Sabrina Pasquariello (Lazio). A sostenere un allenamento con i ragazzi anche Paolo Tagliavento (arbitro internazionale) e Matteo Passeri (neo assistente internazionale). Dopo la foto di gruppo i lavori sono proseguiti in aula con il saluto di Tagliavento e Passeri, e del Vice-Presidente del CRL-LND Vincenzo Calzolari. La lezione tecnica di Marcello Marcato ha chiuso i lavori mattutini.
Nel pomeriggio graditissima sorpresa del Presidente dell’AIA Marcello Nicchi, ricevuto dal Sindaco Ermanno Rossi che in una cerimonia presso la Sala Consigliare del Comune, ha pubblicamente consegnato le chiavi della Città al massimo dirigente arbitrale italiano, con la specifica motivazione di “rappresentante di tutti gli arbitri, quali indiscussi portatori di legalità”. Presente alla cerimonia anche il Presidente del CRU-LND Luigi Repace.
Il Presidente Fiorucci, in conclusione della due giorni di lavori, ha voluto ringraziare il Sindaco di Passignano Ermanno Rossi che ha fortemente voluto e ospitato il raduno interregionale, il Segretario del Cra Umbria Sergio Biagini per l’impeccabile organizzazione, il M.llo dei Carabinieri di Passignano Claudio Ceccarelli per il contributo fondamentale nella logistica e per la perfetta riuscita dell’evento.

0