Dobosz Valeri Giallatini derby di Genova 1La nostra Sezione non smette di avere riconoscimenti nel palcoscenico nazionale. E’ notizia di questi minuti la designazione dei nostri ALESSANDRO GIALLATINI e GIULIO DOBOSZ al derby di Milano che si giocherà a San Siro domenica 4 maggio alle 20.45 che coadiuveranno l’arbitro Mauro Bergonzi, addizionali Antonio Damato e Maurizio Ciampi, quarto ufficiale Iannello.
Dopo il derby della Lanterna, Alessandro e Giulio inseriscono quest’altro loro riconoscimento in un palmares di tutto rispetto per entrambi, una lista di gara da far accapponare la pelle, sia in Italia che in Europa: per loro, il nostro vanto, non abbiamo più tante parole e ben vengano momenti nei quali si faccia fatica a trovare le parole per ringraziarli per tutto ciò che fanno per Roma2, avanti così! Il fischietto di Genova risulta aver arbitrato per ben 20 volte i nerazzurri: 18 incontri in Serie A, uno in Supercoppa di Lega (Inter-Roma 3 a 1 nell’agosto 2010) e uno in Coppa Italia (sempre in casa contro la Roma, ma stavolta furono i giallorossi a vincere per 2-3); in Campionato, i nerazzurri possono comunque vantare statistiche positive: si annoverano 9 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. L’ultima gara diretta dal ligure è stata, ironia della sorte, Roma-Inter del marzo scorso, terminata con il punteggio di 0-0 e, inoltre, non ha mai arbitrato un derby della Madonnina. Per  Maurizio, ragazzo nato e cresciuto nella “cugina” Roma1, è l’ennesimo riconoscimento nel palcoscenico nazionale: diventa uno, per presenze, degli addizionali più utilizzati nelle gare di cartello, quali Juventus-Milan con lo stesso nostro Alessandro, nonchè presente praticamente in tutti i derby d’Italia; sempre attento all’impegno dei ragazzi romani fin dalla regione, per questo è sempre prodigo di consigli ai ragazzi, anche all’interno della nostra sezione. Per Antonio da Barletta invece una conferma in questo tipo di eventi, reduce dalla presenza come secondo addizionale a Londra nel match vinto dall’Atletico Madrid contro il Chelsea per esempio per il fatto stesso che può vantarsi della qualifica di internazionale: un ragazzo serio e intelligente, disponibilissimo con tutti e di questo possiamo ben dirlo pur non avendolo avuto finora come nostro ospite in Sezione e speriamo che questo possa accadere presto.

dobosz_giallatiniDal 2 aprile 2011 a oggi ci sono stati già altri 7 derby con due affermazioni rossonere (una in supercoppa italiana), un pareggio e quattro vittorie nerazzurre (fra i quali il derby di andata deciso dal tacco di Palacio). Dopo il derby mancherebbero altre due gare, l’Inter in caso di vittoria avrebbe entrambi i piedi praticamente sul quinto posto, valevole per l’accesso all’ultimo turno preliminare di Uefa Europa League, ma un pareggio o una sconfitta la farebbero rimanere ancora al quinto posto a quota 57 in quanto il terzetto Hellas Verona, Torino e Lazio risultano essere, a oggi, staccate di cinque lunghezze. Diverso il discorso del Milan, fermo a 51, quindi effettivamente un solo punto sotto dal terzetto di squadre citate, tutte in lotta per ambire al sesto posto che potrebbe voler dire qualificazione al terzo turno preliminare di Europa League scendendo in campo già a fine luglio.
Rodrigo Palacio con 15 reti sfida Mario Balotelli fermo a 14, Maurito Icardi con 8 sfida Kakà fermo a 7: ecco alcuni numeri sulle reti probabili. Per ciò che concerne gli assist, Ricky Alvarez con 8, Palacio con 7 e Freddy Guarin con 6 sarebbero sul podio, staccando il terzo Balotelli, Robinho e De Jong fermi a 5. Sui provvedimenti disciplinari, inarrivabile Mario Balotelli con 11 gialli e un rosso, precedendo in quasta non poco invidiabile classifica Muntari con 8 giali e due rossi, Ranocchia o Samuel o De Jong con 8 gialli, Mexes con 7 gialli e un rosso.
Il Milan in 35 giornate di campionato ha vinto 14 volte, di cui 9 in casa (il derby questa volta è in casa sua…), perdendo 12 volte di cui 4 in casa, pareggiandone 9 e sempre 4 in casa, ha segnato 25 reti in casa e 28 fuori, il che la porta ad avere una media di 1.51 reti segnate a partita e 1.31 reti subite a partita. Sono 49 invece i trofei in bacheca rossonera. L’Inter ha vinto 7 volte in casa e 7 in trasferta, ha pareggiato 9 volte in casa e 6 in trasferta, perdendo 2 volte in casa e 4 lontano da San Siro, segnando 34 reti in trasferta ben 11 in più delle reti realizzate nelle mura amiche, subendo 18 reti in casa e trasferta, per un totale di reti per partita segnate pari a 1.63 e 1.01 di quelle subite in totale. Sono 39 i trofei in bacheca nerazzurra.
Per tutte le altre statistiche del derby della Madonnina potete cliccare qui.

Ad Alessandro e Giulio l’in bocca al lupo dell’intera Sezione, che estendiamo ben volentieri a tutta la sestina per un match di così fondamentale importanza per la classifica delle squadre e per il fatto stesso che si tratti di un derby. Forza ragazzi, siamo con voi!

0