• Gio. Giu 24th, 2021

RADUNO PROMOZIONE ED ECCELLENZA DEL CRA LAZIO

Diadmin

Set 6, 2014

IMG_3900             IMG_3891

E’ appena terminato il consueto raduno precampionato di Promozione e Eccellenza del CRA Lazio, nella ormai nota location di Nemi, che ha visto come sempre protagonisti gli arbitri a disposizione della Commissione Regionale.

Ma per chi non lo sa, c’è una novità. Da quest’anno, infatti, Luca Palanca e Riccardo Tozzi con il loro “Squadrone”, così definito dal Presidente uscente Nazzareno Ceccarelli, continueranno il lavoro di formazione sui giovani arbitri del Lazio impegnati nei campionati regionali.

È stato per l’appunto un raduno altamente formativo, diverso dai raduni ai quali si era abituati; un raduno ricco di filmati, casistiche, e disposizioni che sicuramente verranno messe in pratica già dalla prima giornata di campionato. Sono stati curati degli aspetti fondamentali per un arbitro, ma che in passato non erano stati illustrati con così tanta chiarezza, passione e voglia di lasciare molto negli arbitri.

La nuova commissione ha da subito impressionato l’organico arbitrale con i “curricula” dei vari componenti, tutti dotati di grandi esperienza anche a livello nazionale, ma soprattutto tutti “freschi di campo”.

Ma procediamo con ordine. Il primo giorno il nuovo Presidente Luca Palanca ha voluto dare inizio al raduno ricordando la terna che ci ha rappresentati nel mondo poche settimane fa, composta da Rizzoli Faverani e Stefani. Il tutto seguito da una rapida presentazione di tutti i componenti della Commissione, e successivamente anche ogni elemento dell’Organico Arbitrale si è presentato.

Si è subito parlato del pre-gara, del rapporto basato sul rispetto che si deve avere con le persone che si incontrano nei campi di gioco. Si sono visti fin da subito numerosi filmati, ma più che visti sono stati commentati e analizzati da tutti, arbitri e commissione; si è trattato di un momento di crescita e confronto per tutti. Sono stati visti ed analizzati filmati anche dopo cena, per poi concludere la giornata con i colloqui individuali tra commissione ed ognuno degli arbitri. Nel corso di questa giornata c’è stata anche la visita, gradita da tutti, di Nazzareno Ceccarelli e Sergio Coppetelli, appena arruolati nei loro nuovi incarichi, come componente Cai il primo, e come componente del Settore Tecnico il secondo. È stato come sempre un “breve” saluto, carico di ricordi ed emozioni.

Nella prima mattinata del secondo giorno ogni arbitro ha avuto il suo confronto con la bilancia, e poi con l’ormai conosciutissimo test atletico YO-YO. La nostra sezione ha visto tutti i suoi rappresentanti regionali superare i test, anche con discreti risultati.

A seguire Riccardo Tozzi ha istruito a dovere, sul terreno di gioco, tutti gli arbitri sui posizionamenti da tenere in campo, e sui movimenti da effettuare in svariate situazioni all’interno di una gara.

A far visita dopo i test è toccato a Paolo Valeri e Daniele Doveri, che come sempre hanno portato il loro contributo per motivare ancora di più tutti i presenti a fare sempre meglio.

La giornata ha avuto altri momenti molto importanti, quali la visita del Presidente del Comitato Regionale Zarelli, e del Componente Nazionale dell’AIA Umberto Carbonari. Componente sempre presente nei raduni regionali ormai da anni, che lascia sempre oltre al saluto del Presidente dell’AIA Marcello Nicchi, anche una grande carica e motivazione. Una presenza ormai costante molto importante nei nostri raduni.

Tecnicamente la giornata ha visto gli arbitri crescere sotto il profilo della preparazione mentale alla gara, grazie alle parole di Marco Alessandroni, Organo Tecnico della Seconda Categoria. L’aspetto mentale della preparazione alla gara non è mai stato trattato con tanta dedizione e cura dei particolari, il che ha permesso a tutti di comprendere le fasi più importanti che un arbitro deve curare per arrivare pronto a qualsiasi gara.

Riccardo Tozzi è tornato davanti ai ragazzi per chiarire bene i dettagli del Briefing pre-gara con gli assistenti. Sicuramente un momento chiave di tutto il raduno, in cui si è detto una volta per tutte come interagire in maniera efficiente tra arbitro e assistente durante la gara.

Nel terzo ed ultimo giorno di raduno agli arbitri si sono uniti gli osservatori, e tutti insieme hanno sostenuto i quiz regolamentari, che hanno dato esiti abbastanza soddisfacenti. Momento molto importante della giornata, è stata la consueta visita del Settore Tecnico per quanto concerne la Regola n. 1, come sempre esposta al meglio col fine di chiarire ogni perplessità, da un Carmine La Mura assolutamente all’altezza di esporre in maniera inequivocabile le variazioni al regolamento di quest’anno, e di chiarire ogni dubbio di tutti gli associati presenti.

La giornata ha visto anche un’ultima prova per gli arbitri, stavolta del tutto “visiva”. Si è infatti misurata la vista di tutti gli arbitri in Organico grazie al referente medico del CRA, il Dott. Ernesto Vasselli.

Il raduno si è concluso con la comunicazione da parte della Commissione agli osservatori delle disposizioni date agli arbitri in questi giorni, un’occasione per ripassare velocemente quanto detto, e quanto si applicherà nei campi a partire da domenica.

L’ultima parola è spettata a Umberto Carbonari che ha chiuso il raduno con il suo più grande in bocca al lupo a tutto il CRA Lazio.

Ora non resta da fare altro che mettere in atto quanto appreso in questi giorni.

IMG_3902  

0