loader image
 

#DiventArbitro, vivi il calcio da Protagonista!

Locandina corso arbitri 202223 page 0001
Locandina Corso Arbitri AIA ROMA 2 – Stagione Sportiva 2022/2023



L’Associazione Italiana Arbitri apre le porte a chi vuole affacciarsi al Mondo del Calcio da un’ottica diversa, quella dell’Arbitro. E noi come Sezione di Roma 2 apriamo ufficialmente le candidature per il prossimo corso per diventare arbitri di calcio a 11 e calcio a 5, per la stagione sportiva 2022-2023.

Se hai fra i 14 e 40 anni e vuoi metterti alla prova, iscriviti tramite l’apposito link www.aia-figc.it/diventarbitro/ oppure mandando una mail a diventarbitro@aia-figc.it per ricevere info di qualsiasi natura.

Per i ragazzi fra i 14 e 18 anni, inoltre, sarà permesso il cosiddetto DOPPIO TESSERAMENTO, ovvero si potrà essere contemporaneamente Calciatore e Arbitro.
Il materiale didattico e parte del materiale tecnico sarà fornito da noi e da Legea, nostro sponsor tecnico.
Sarà possibile avere la TESSERA FEDERALE per poter accedere gratuitamente a tutti gli stadi italiani, inoltre – non da ultimo – il RIMBORSO SPESE per ogni gara arbitrata.

Il corso sarà sulle Regole del Giuoco del Calcio, con lezioni in presenza tenute da personale qualificato, insieme ad Arbitri e Assistenti Arbitrali Nazionali che porteranno anche la loro esperienza di campo durante le lezioni.

Hai altre curiosità su come si diventa arbitri? Leggi il nostro approfondimento cliccando qui sotto:


Vuoi avere altre informazioni sul corso? Ecco un’ulteriore nostro approfondimento cliccando qui sotto:


Noi come Sezione di Roma 2 ci troviamo in zona Colli Aniene, precisamente in Via Edoardo D’Onofrio 166, ma ecco i nostro contatti principali o come seguirci sui Social Network:

image


Per chi non ci conosce, in copertina:
– il nostro Paolo VALERI, arbitro internazionale dal 2011 e dal 2021 Video Match Officials, che ha già disputato in qualità di VAR il Mondiale maschile di Russia 2018, la Coppa d’Asia 2019, il Mondiale femminile di Francia 2019, gli Europei Maschili del 2020 disputati poi nel 2021, gli Europei femminili in Inghilterra nel 2022, sarà prossimo VAR FIFA per i Mondiali in Qatar 2022 e tante altre competizioni nazionali e internazionali;
– la nostra Fiammetta SUSANNA, arbitro internazionale di Beach Soccer, che disputata ogni anno d’estate le più importanti competizioni del suo panorama, non da ultima la designazioni da primo arbitro all’Euro Winners CUP di giugno scorso in Portogallo, dopo aver diretto nelle scorse edizioni anche la finale femminile.

E’ finita qui? No! Nelle prossime “puntate” potrete scoprire altri nostri ALFIERI e sognar di diventare anche voi arbitri o assistenti internazionali, per cui non esitare e iscriviti al corso arbitri! TI ASPETTIAMO!

GIALLATINI E VALERI IN SEMIFINALE DI CHAMPIONS LEAGUE

L’edizione 2021/2022 della Champions League, la massima competizione continentale per club, si appresta a conoscere il nome delle squadre che si contenderanno la vittoria del torneo nella finalissima che si disputerà sabato 28 maggio allo Stade de France di Saint-Denis.

Tra le compagini ancora in corsa, anche due tra le più in forma dell’intero panorama calcistico europeo: il Real Madrid ed il Manchester City.

Blancos e Citizens si ritroveranno opposti nella semifinale di ritorno, dopo aver dato spettacolo nel match di andata. Quello che si è infatti disputata all’Etihad Stadium è stata certamente una delle più belle partite dell’intera competizione. Ad avere la meglio è stato il City di Guardiola che quindi affronterà questo secondo ‘round’ sapendo di poter contare su un piccolo vantaggio. Il primo dei due confronti ha visto infatti imporsi la compagine inglese per 4-3, ma contro un Real mai domo che ha ampiamente dimostrato di avere tutte le qualità necessarie per poter staccare il pass per la finale.

All’Etihad Stadium, la compagine di Manchester, dopo essersi portata anche sul 3-1, nel finale ha subito il goal del 4-3 che tiene aperti tutti i giochi. A realizzarlo è stato il solito Karim Benzema che, autore di una doppietta, ha staccato Lewandowski nella classifica dei marcatori del torneo, spingendosi fino a quota 14.

Nel match di andata sono state ben 77 le azioni d’attacco sviluppate dal Manchester City. Al Real Madrid di Ancelotti, che sabato scorso ha matematicamente vinto la Liga, ne sono bastate 28 per restare pienamente in corsa.

Ovviamente ai Blancos non basterà un 1-0 interno per passare il turno. Come è noto infatti, da questa stagione i goal in trasferta non valgono più doppio.

La super sfida che vedrà opposte Real Madrid e Manchester City verrà trasmessa in diretta e in esclusiva da Amazon Prime Video. Il match del Bernabeu sarà dunque visibile su tutte le smart tv compatibili con l’app della piattaforma, o in alternativa su tutte le altre tipologie di televisori collegabili a console da gioco PlayStation e Xbox, o ancora a dispositivi come Amazon Fire TV Stick, Google Chromecast, Roku e Apple TV. Un’ulteriore opzione coloro che sono abbonati sia a Sky che ad Amazon Prime Video è rappresentata dall’app presente su Sky Q.

Consueto 4-3-3 per Carlo Ancelotti che, davanti a Courtois, posizionerà una linea difensiva composta da Carvajal, Miltao, Alaba e Mendy. A centrocampo potrebbe esserci Valverde con Modric e Kroos, mentre in attacco saranno Rodrygo e Vinicius ad agire a supporto di Benzema.

Pep Guardiola dovrebbe disegnare il suo Manchester City con un 4-3-3 nel quale Ruben Dias e Laporte andranno a comporre la coppia centrale nel cuore della linea di difesa. De Bruyne, Rodri e Bernardo Silva formeranno il terzetto di mediana, mentre in attacco, Foden sarà il perno centrale di un tridente completato da Mahrez e Gabriel Jesus.

GLI ARBITRI

Daniele Orsato di Schio è stato scelto dalla Uefa come arbitro, a coadiuvarlo gli assistenti arbitrali Ciro Carbone di Napoli e il nostro Alessandro Giallatini, il quarto uomo Davide Massa di Imperia, il Var Massimiliano Irrati di Pistoia e l’Avar il nostro Paolo Valeri.

Ad Alessandro e Paolo giunga un caloroso in bocca al lupo dal Presidente Domenico Trombetta a nome del Consiglio Direttivo e dell’intera Sezione, da estendere ai colleghi italiani impegnati in una gara che sa veramente di finale, ovvero sia l’atto conclusivo della “Coppa dalle grandi orecchie” che sappiamo bene cosa voglia significare…


giallatini valeri in real madrid manchester city semifinale UCL 21 22 1
Alessandro Giallatini e Paolo Valeri designati come assistente e AVAR nella semifinale di Champions League fra Real Madrid e Manchester City del 4 maggio 2022


RICCARDO VIOLA, I VALORI DELLO SPORT DA PROMUOVERE SEMPRE

La serata di giovedi 19 gennaio ha visto come ospite Riccardo VIOLA, Presidente del CONI Lazio che presiede dal 2013 dopo che era stato Presidente del Comitato Provinciale di Roma dal 2003, in una riunione dove i valori dello sport e del rispetto delle regole sono state esaltate, a tal punto da essere trasmesse in tutte le realtà sportive, senza distinzioni di disciplina.

Con lui presenti tanti cari amici della nostra Associazione, quali Carlo PACIFICI come Componente Nazionale dell’AIA e Gianfranco CICUTI, arbitro benemerito e per anni volto storico del Comitato Regionale Arbitri del Lazio dopo averne calcato i massimi palcoscenici e ora primo Presidente eletto per il Comitato del Lazio dell’ANSMES (associazione nazionale stelle, palme e collari d’oro al merito sportivo del CONI e del CIP). La Giunta Nazionale del CONI conferisce le Onorificenze sportive su proposta della Commissione Benemerenze Sportive, che valuta le proposte avanzate dai soggetti abilitati alla presentazione delle candidature ed all’invio delle segnalazioni per l’assegnazione delle Onorificenze e formulare le relative proposte di conferimento. Ospite, ma non troppo essendone nostro associato, Giulio DOBOSZ, in qualità di Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Lazio.

La serata con Riccardo Viola è stata un susseguirsi di aneddoti legati al mondo del Calcio e dell’arbitraggio, soprattutto nel ricordo degli anni da dirigente dell’AS ROMA, prima come dirigente addetto agli arbitri e poi dirigente accompagnatore, negli dal 1979 al 1991 della storica presidenza del padre Dino Viola. Sono stati ricordati volti dell’arbitraggio che ne hanno segnato un’epoca, quali il nostro Riccardo Lattanzi fra gli altri. Si passa da un racconto all’altro, senza sosta e con l’emozione di chi vive lo sport come veicolo di crescita umana, prima, e sportiva, dopo.
“Lo sport ha il potere di ispirare. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose riescono a fare”, ricordo Viola citando Nelson Mandela. Oggi c’è una consapevolezza maggiore riguardo all’importanza dello sport. Infatti tutti i genitori sanno che i vantaggi dello sport riguardano non solo la salute fisica ma anche quella psicologica, per questo è importante indirizzare i bambini verso uno sport fin da piccolissimi. I ragazzi devono sapere che la pratica sportiva serve alla salute, perché aiuta a stare in forma e a rallentare l’invecchiamento. L’attività fisica eseguita con regolarità difende il sistema immunitario e previene anche molte malattie. Non basta comunicare questi concetti, i genitori devono dare l’esempio e mostrare ai propri figli quanto sia importante fare sport. Tutti gli studenti dovrebbero praticare qualche sport come attività di distrazione e di svago, infatti non è consigliato dedicare l’intera giornata allo studio, in quanto non sarebbe produttivo. Al contrario, dedicare uno spazio allo sport e al divertimento consente di concentrarsi di più nelle ore previste per lo studio, evitando perdite di tempo.
Grazie allo sport i ragazzi creano nuovi legami di amicizia e imparano a stare in gruppo. In più, attraverso lo sport i giovani conoscono il significato di lealtà e imparano a rispettare i compagni. “Ai nostri tempi ci si ritrova in piazzetta, per strada, nelle parrocchie, bastavano due zaini o due giacchetti e il gioco era fatto. Ora che questi centri di aggregazione non ci sono più, è fondamentale che i centri sportivi o i campi da calcio diventino palestra per tutti e sede di lealtà, di meritocrazia, di gioia. Non deve prevalere il “vincere sempre” e dobbiamo debellare la non-meritocrazia. Voi, in quanto Arbitri, aiutateci in questo percorso”.
“Chi pratica sport vince sempre”, la chiosa del Presidente Viola. Una frase da appendere in ogni palestra, centro sportivo agonistico e non, perchè si deve vivere lo sport rispettandone le regole, senza l’ambizione di vincere. Attraverso lo sport i giovani imparano a competere in maniera sana e soprattutto che ci si può divertire senza dover per forza vincere. È importante far notare agli adolescenti che emergere in uno sport non significa vincere a tutti costi, in questo modo essi potranno fronteggiare meglio le delusioni e lo stress di una sconfitta.

Una serata che resterà storica per la nostra Sezione, con la presenza e le storie raccontate da Riccardo che cerchiamo di ripercorrere con queste breve immagini della serata. A lui un sentito ringraziamento del Presidente Domenico Trombetta a nome del Consiglio Direttivo e di tutta la forza arbitrale sezionale.
Al termine, come omaggio a Riccardo, anche il Regolamento del Giuoco del Calcio.

IMG 1979
IMG 1981
IMG 1982
IMG 1983
IMG 1984
IMG 1986
IMG 1987
IMG 1988
IMG 1989
IMG 1990
IMG 1992
IMG 1993
IMG 1994
IMG 1997
IMG 1998
IMG 2001
IMG 2003
IMG 2004
IMG 2005

QUATERNA IN ROSA, DOMENICA SI FA LA STORIA IN SERIE C

Domenica il campionato di Serie C maschile metterà opposte, nel girone B, il Montevarchi al Siena. Derby toscano, quindi, tra i padroni di casa penultimi con 17 punti e gli ospiti settimi a quota 34. La sfida, delle 14:30, in programma al Brilli Peri sarà diretta da Maria Marotta della Sezione di Sapri.

Maria, che in stagione ha diretto anche la gara di Champions Femminile tra Paris Saint Germain e Vllaznia, sarà affiancata da altre tre donne. Designate per la sfida del torneo professionistico nazionale, infatti, anche le assistenti Veronica Vettorel della Sezione di Latina, e la nostra Giulia Tempestilli, mentre il Quarto ufficiale sarà Deborah Bianchi, della Sezione di Prato. Per la terza serie del calcio maschile si tratta dalla prima storica volta di una designazione di una quaterna arbitrale completamente al femminile. Importante passo quindi per il movimento arbitrale femminile che vedrà ancora una volta un direttore di gara in rosa coadiuvata da altre tre donne.

Il comunicato ufficiale della Lega PRO

Questo il comunicato ufficiale della Lega Pro. “La Lega Pro è da sempre palestra di idee e innovazione: lo sarà anche stavolta in occasione della partita del girone B Aquila Montevarchi-Siena che si disputerà domenica 22 gennaio alle ore 14.30 quando in campo, insieme alle due squadre, scenderanno anche l’arbitro Maria Marotta (Sapri), le assistenti Veronica Vettorel (Latina), Giulia Tempestilli (Roma 2) e Deborah Bianchi (Prato) che sarà il quarto ufficiale. Una quaterna arbitrale tutta al femminile.
Fino a qualche anno fa sembrava impossibile: ora questa partita diventa in un certo senso ‘storica’, perché sarà testimone di un evento memorabile che prima o poi non sarà più considerato tale ma normale. E questo grazie anche alla lungimiranza della Can C e del suo responsabile Maurizio Ciampi”.



Per Giulia un 2022 da ricordare
Praticamente inizia cosi il 2023 per la nostra Giulia, facendo parte di questa storica quaterna in rosa in Serie C. Per lei però il 2022 era stato ricco di designazioni internazionali fra tutti il SUB-20 Feminino in Cile nell’ottica di collaborazione Uefa-Conmebol. o le gare di qualificazioni nei vari tornei continentali, oltre a gare di UEFA Champions League e amichevoli di prestigio.

A Giulia, a Maria, a Veronica e a Deborah giunga un caloroso in bocca al lupo dal Presidente Domenico Trombetta, a nome del Consiglio Direttivo e di tutta la forza Sezionale.


image

19 GENNAIO OSPITE RICCARDO VIOLA

Sarà Riccardo Viola, Presidente del CONI LAZIO, il nostro gradito ospite nella riunione di giovedì 19 gennaio con inizio ore 19:00.

Viola era stato eletto per il terzo mandato nel marzo del 2021 e resterà in carica fino al 2024.

Si auspica quindi una massiccia presenza da parte degli associati alla riunione, che verterà su importanti aspetti tecnici e associativi.

#conilazio #riccardoviola #coni #figclazio #aiafigc #riunionetecnica #rto #aiaroma2 #weareroma2 #savethedate

Messa di Natale, gli auguri del Presidente

Si è svolta martedì 20 dicembre nella chiesa di Santa Maria Consolatrice le consueta messa di Natale, che vede riunirsi i colleghi di Roma 2 e Roma 1. Evento ormai ordinario in questo periodo per i nostri associati: con grande spirito associativo dirigenti, osservatori ed arbitri si sono riuniti e fra gli altri anche il nostro Alessandro GIALLATINI, giunto pochi giorni fa a casa dopo un Mondiale fantastico che l’ha visto designato in semifinale insieme a Paolo VALERI e ai colleghi italiani.

Grande partecipazione all’evento religioso, con in prima fila i presidenti delle due sezioni, Domenico Trombetta e Daniele Doveri che al termine della celebrazione hanno organizzato un rinfresco nei locali parrocchiali, scambiando quindi con i presenti gli auguri per le festività ormai imminenti.

1 1
2
3

41, 7, 6, 5…i numeri di Roma 2

Anche se siamo in periodo natalizio questi non sono i numeri della tombola, ma quelli del corso Arbitri 2022 in casa Roma2.

41 come il numero dei nuovi arbitri, tutti caparbi, e bravi, quindi tutti promossi per provare l’esperienza in campo.

7 e 6 come i doppi tesseramenti, rispettivamente femminili e maschili che hanno superato la prova d’esame. 5 come i nuovi neo-immessi del Calcio a 5, di cui due donne.

Dopo questi anni difficili per via del Covid si ritorna ad avere di nuovo tanti ragazzi che si affacciano al mondo arbitrale, anche con un bel record al femminile.

Il corso è stato tenuto dal nostro presidente Domenico Trombetta e dal responsabile Andrea Mattioli per il calcio a 11, mentre per il calcio a 5 lo staff è più grande, capitanato dall’ex nazionale Simone Micciulla assieme al nazionale Marco Liuni, coadiuvati dai regionali Bagnardi, Taddei e Capraro.

Ad esaminare i numerosi pretendenti sono stati Claudio Pellegrini per il calcio a 11 e Valerio Milani per il calcio a 5.

Ora non ci resta che passare buone feste, magari sperando che i numeri di Roma2: 41, 7, 6 e 5 ci portino fortuna nelle varie tombolate e attendendo l’esordio di questi volenterosi ragazzi a cui il presidente Trombetta, il consiglio direttivo e tutta la sezione di Roma 2 augura un in bocca al lupo!

I nuovi 41 arbitri!

1 ABATE GIULIA
2 BEDIN GIORGIA
3 BOVE LEONARDO
4 CARAFELLI FLORIANO
5 CARDONE DOMIZIANA
6 CIRILLO LUCA
7 COLAFRANCESCHI SAMUELE
8 CRISTOFERI CRISTIAN
9 CULCASI MATTEO
10 D’AGOSTINO ANDREA
11 DE LUCA AURORA
12 DE NARDO CARLO
13 DI VIRGILIO FRANCESCO
14 D’URSO LUCA
15 ELKATTAN HAMZA MOHAMED MAHMOUD ABDELAAT
16 FIORENZA CRISTIAN
17 FOTI SILVIA
18 GALLUCCI FRANCESCO
19 IOVINELLA ALESSIO
20 LANINO CARLO
21 LEGGIERI GIANCARLO
22 MATTEI LUCA
23 MATTEI MATTIA
24 MICELOTTA FRANCESCO
25 ORIOLI FRANCESCO
26 PAES DE OLIVEIRA KAUAN
27 PALMIERI ETTORE MARIA
28 PEROTTI JACOPO
29 PROSPERI ALESSIO
30 PUCA FABRIZIO
31 ROMANELLA CIAMBELLARI SIMONE
32 RUFFILLI FRANCESCO
33 SANGIORGIO EMMANUELE
34 SORGENTE EMANUELE
35 SPOGNARDI ASIA
36 TAFFETTANI SARA
37 TAPPI LORENZO
38 UBALDI SIMONE
39 VAINA DANIELE
40 VALENTINI LUCA
41 ZITO GIUSEPPE

SIAMO IN SEMIFINALE MONDIALE!

Sarà la squadra arbitrale italiana a dirigere la partita tra l’Argentina e la Croazia, valida come prima Semifinale del Campionato del Mondo in Qatar. La partita è in programma martedì 13 dicembre, alle 20 (ora italiana), presso il Lusail Stadium.

A scendere in campo saranno l’arbitro Daniele Orsato (Sezione di Schio) e gli assistenti Ciro Carbone (Napoli) e Alessandro Giallatini (Roma 2)mentre in Sala VAR ci saranno Massimiliano Irrati (Pistoia) e Paolo Valeri (Roma 2), rispettivamente con il ruolo di Video Assistant Referee e Assistant VAR. 

Grande traguardo per Alessandro e Paolo e i colleghi italiani ai quali giunge un caloroso augurio dal Presidente Trombetta a nome dell’intera Sezione!

APRIAMO LE PORTE ALLA COMMISSIONE OSSERVATORI NAZIONALE DI CALCIO A 5

Fonte www.aia-figc.it

“L’incontro è molto importante non solo per la qualità dell’attività tecnica che andremo a svolgere, ma anche e soprattutto per rinnovare il senso di appartenenza che ci lega all’Associazione Italiana Arbitri. La nostra Commissione ha chiesto espressamente di poter svolgere un ciclo di raduni nelle sedi sezionali perché abbiamo fortemente a cuore l’esigenza di rimarcare la vicinanza del ruolo nazionale rispetto alle realtà territoriali attraverso un legame diretto con i Comitati Regionali e Provinciali nonchè tutte le Sezioni italiane”.   

Con queste parole il Responsabile Francesco Peroni ha aperto il secondo dei tre miniraduni della Commissione Osservatori Nazionale di Calcio a 5, che si è svolto domenica 4 dicembre presso la Sezione di Roma 2. Questo stage formativo, che segue quello di Bari e precede quello di Modena, ha coinvolto 27 osservatori provenienti da ben nove regioni: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Lazio, Marche, Sardegna, Toscana e Umbria. 

A fare gli onori di casa è intervenuto il Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Lazio, Giulio Dobosz: “Negli ultimi anni ho avuto la fortuna di poter seguire da vicino tanti raduni e tante gare di Calcio a 5, al quale mi sono sempre più appassionato. L’osservatore è il primo tifoso degli arbitri, ma per essere realmente di supporto alla loro crescita non è sufficiente uno sguardo di conforto dalla tribuna. La vostra passione non ha eguali, ma deve essere accompagnata dalla massima professionalità perché avete il compito di trasmettere il ‘verbo tecnico’ agli arbitri”.  

A seguire è arrivato anche il saluto del Presidente della Sezione di Roma 2, Domenico Trombetta, al quale è stato riservato un sentito ringraziamento da tutti i presenti non solo per l’ospitalità, ma anche per la dedizione e la competenza con cui per diversi anni ha svolto l’incarico di Rappresentante AIA presso il Giudice Sportivo di Calcio a 5.    

L’incontro è poi entrato nel vivo con un focus sulla nuova relazione dell’osservatore arbitrale, la cui stesura ottimale dovrebbe essere concisa, ma al tempo stesso incisiva e precisa, rispettando la cronologia degli eventi tecnici rilevanti e sintetizzando con semplicità e chiarezza gli aspetti positivi e da migliorare discussi con l’arbitro.

“Il Comitato Nazionale dell’AIA ha investito tanto sul ruolo dell’osservatore, la cui funzione essenziale è quella di valutare correttamente l’arbitro. Dobbiamo avere rispetto degli arbitri e questo significa avere il coraggio di assegnare la valutazione che meritano utilizzando tutta la scala numerica dei voti a nostra disposizione. Ovviamente, accanto al momento valutativo, altrettanto importante è saper comunicare”, ha precisato il Responsabile Peroni, preannunciando anche una grande novità, ovvero l’organizzazione di un incontro formativo online con un esperto di comunicazione sul giusto approccio comunicativo e relazionale con gli arbitri nel colloquio di fine gara.

La mattinata è proseguita con una lunga sessione di “match analysis”, durante la quale il Responsabile Peroni e i Componenti della Commissione, Luca Davigo, Angelo Passarani, Franco Antonio Piu e Claudio Zuanetti, hanno analizzato diversi episodi di casistica tratti dalle partite di Serie A, Serie A2 e Serie B dei primi due mesi di campionato.     

Nel pomeriggio, invece, prima dello svolgimento dei canonici quiz regolamentari, ha preso la parola il Componente del Settore Tecnico Arbitrale, Giancarlo Lombardi, che ha instaurato un costruttivo confronto con i partecipanti sulla corretta valutazione delle situazioni di D.O.G.S.O. (“Deny an Obvious Goal Scoring Opportunity”) attraverso una presentazione ricca di filmati e direttive tecniche.

A chiudere i lavori, infine, la gradita visita del Componente del Comitato Nazionale dell’AIA, Carlo Pacifici. “Con la creazione delle Commissioni Osservatori Nazionali l’AIA ha voluto investire sul vostro ruolo e tutelarvi attraverso due garanzie fondamentali: l’indipendenza dalle Commissioni tecniche arbitrali e l’impermeabilità da qualsiasi interferenza esterna”. Così Pacifici si è rivolto a tutti gli osservatori presenti, sottolineando anche una peculiarità tipica della CON 5: “Gli osservatori nazionali di Calcio a 5 hanno la grande responsabilità di ricoprire sia il ruolo di formatori che di selezionatori. Avete un ventaglio di arbitri straordinario da valutare, dai giovani che arrivano dalle categorie regionali fino agli arbitri internazionali”. 

b
1
4.1

         

REFEREE RUN 2022, LA TAPPA DI ROMA

L’Associazione Italiana Arbitri attraverso la Commissione Eventi con l’Atleticom ASD organizza sabato 31 dicembre 2022 la XI Edizione dell’ATLETICOM WE RUN ROME, manifestazione di corsa su strada sulla distanza di 10 Km valevole come quarta tappa della RefereeRUN AIA.

L’evento che si svolge sotto l’egida della FIDAL, inserito nel calendario nazionale e insignito del riconoscimento di FIDAL Silver Label, gode dei patrocini del CONI, di Sport e Salute, di Roma Capitale e della Regione Lazio.

Il ritrovo degli atleti è fissato per sabato 31 Dicembre 2022 alle ore 12 presso lo Stadio delle Terme di Caracalla “Nando Martellini” a Roma dove sarà allestito una stand AIA con la partecipazione delle Sezioni di Roma 1 e Roma 2 e del Comitato Regionale Arbitri del Lazio.

La partenza della prova di Km 10 competitiva e non competitiva sarà data in Via delle Terme di Caracalla alle ore 14.

La gara inoltre sarà dedicata a Stefano Mattera, l’ex Presidente della Sezione di Roma 1, prematuramente scomparso. Al termine della gara saranno premiati come consuetudine i migliori atleti delle categorie AIA ed inoltre un premio speciale, ovvero il Memorial Stefano Mattera, sarà consegnato dalla famiglia all’arbitro uomo e donna appartenenti all’OTS che si saranno maggiormente distinti nella gara.

Come per ogni evento gli arbitri saranno al fianco di AIL (Associazione Italiana per la Lotta alle Leucemie e Linfomi) con lo spirito di solidarietà che contraddistingue sempre l’operato dei direttori di gara.

Le iscrizioni sono già aperte sul sito https://werunrome.com/iscrizioni inserendo il codice promozionale RefereeRUN riservato ai soli associati.

Di seguito è possibile scaricare e visualizzare il file con tutte le informazioni sulla gara:

VALERI AGLI OTTAVI DI FINALE DI QATAR 2022

#Qatar2022

Designazione negli ottavi di finale per Paolo Valeri al Campionato del Mondo in Qatar. Il nostro alfiere svolgerà infatti le funzioni di Support Video Assistant Referee per la partita tra il Giappone e la Croazia. La gara è in programma lunedì 5 dicembre, alle 16 (ora italiana), presso lo stadio di Al Wakrah.

Di seguito la designazione completa:

Arbitro: Ismail Elfath (USA)

Assistenti: Corey Parker (USA) – Kyle Atkins (USA)

IV ufficiale di gara: Mustapha Ghorbal (ALG)

Video Assistant Referee: Nicolas Gallo (COL)

Assistant Video Assistant Referee: Julio Bascunan (CHI)

Offside Video Assistant Referee: Ezequiel Brailovsky (ARG)

Support Video Assistant Referee: Paolo Valeri (ITA)

REFEREE FOR AVIS, L’UNICO ROSSO CHE CI PIACE DARE

Giovedì 15 dicembre 2022 la Sezione di Roma 1 lancia una nuova iniziativa sociale “Referee for Avis”. Una giornata di raccolta sangue per l’Avis, in cui verremo coinvolti anche noi di Roma 2 e a Sezione di Ostia Lido. L’Associazione Volontari Italiani del Sangue nasce per garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti coloro che ne hanno bisogno. Una iniziativa nata dalla proposta del collega Valerio Scambelluri e cavalcata con entusiasmo dal Presidente Daniele Doveri per aiutare chi ne ha bisogno e far tenere sotto controllo i valori di chi dona volontariamente, anonimamente e gratuitamente il proprio sangue, per un’iniziativa di assoluto valore sociale. Necessaria prenotazione presso la segreteria Avis Roma (Lun/Ven dalle ore 8 alle ore 13) al numero +39.06.44230134 (Tasto 1) indicando l’orario di donazione desiderato.

Giovedi 15 Dicembre 2022 ti aspettiamo dalle ore 7,30 alle ore 11,30

presso l’autoemoteca ubicata fuori la Sezione di Roma 1 in Via Gregorio VII, 124

referee for avis

Memorandum del donatore

Linee guida per la donazione del sangue

Per donare il sangue è necessario essere in buon a salute, osservare uno stile di vita regolare e una corretta alimentazione. Per ogni singolo caso è prevista sospensione temporanea (di giorni, di mesi, di anni) o permanente. Prima della donazione è consigliata una colazione leggera a base di thè, caffè, succo di frutta o spremuta poco zuccherata, 2 fette biscottate con marmellata poco zuccherata, qualche biscotto secco. E’ assolutamente VIETATA l’assunzione di latte e derivati. SCONSIGLIATO IL DIGIUNO COMPLETO. La sera prima della donazione del sangue effettuare un pasto normale, senza eccessi. Dopo la donazione non effettuare attività sportiva intensa o lavori particolarmente pesanti. Assumere molti liquidi (non alcolici). Non è necessario nutrirsi più del solito, anzi è preferibile un pasto leggero e facilmente digeribile.

Requisiti minimi

  • Età compresa tra i 18 e i 60 anni per la prima donazione. Possono donare nei punti mobili (autoemoteche) o punti fissi transitori (parrocchie e aziende) coloro che hanno dai 60 ai 65 anni, purchè abbiano effettuate almeno una donazione ed un ECG nell’ultimo anno (ECG deve essere mostrato al medico addetto alla visita). Possono donare nei Centri Trasfusionali Ospedalieri coloro che hanno dai 65 ai 70 anni, purchè abbiano effettuato almeno una donazione ed un ECG nell’ultimo anno (ECG deve essere mostrato al medico addetto alla visita) e previa valutazione clinica dei principali fattori di rischio età-correlati.
  • Peso non inferiore ai 50 Kg indipendentemente dalla statura e costituzione. Recenti perdite spontanee di peso, senza causa apparente, escludono dalla donazione.
  • E’ necessario esibire la carta d’identità e la tessera sanitaria in corso di validità (in sostituzione della carta d’identità si possono esibire patente di guida, patente nautica, passaporto).
    I cittadini extra-europei possono fornire il permesso di soggiorno valido ed essere residenti in Italia da almeno 2 anni. E’ INDISPENSABILE LA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA (sia scritta che orale).I dati successivi verranno verificati dal medico prima della donazione
  • valori della pressione arteriosa: sistolica </= 180 mmHg, diastolica </= 100 mmHg.
  • valori di emoglobina: uomini >/= 13.5 gr/dl, donne >/= 12.5 gr/dl.Gli eterozigoti per alfa o beta microcitemia: uomini >/= 13.0 gr/dl, donne >/= 12.0 gr/dl
  • Frequenza cardiaca: compresa tra 50 e 100 battiti/minuto, con polso ritmico e regolare. I donatori che praticano attività sportiva agonistica o intensa possono essere accettati anche con frequenzacardiaca inferiore ai valori di riferimento indicati previa presentazione di un ECG e visita cardiologicaannuale effettuate da medico sportivo.
  • Numero donazioni sangue intero/anno consentite: l’uomo e la donna in menopausa possono donarefino a 4 volte/anno; la donna in età fertile può donare solo 2 volte/anno. Gli eterozigoti per alfa o beta microcitemia possono donare solo 1 volta/anno.
    L’intervallo minimo tra due donazioni è di 90 giorni.

Prima di andare a donare, nel caso di soggiorni nel periodo estivo-autunnale in Paesi esteri e/o nazionali, è importante consultare il sito www.centronazionalesangue.it (alle voci “attività” e “sicurezza”) per verificare le zone di esclusione temporanea per West Nile Virus. In caso di viaggi in Paesi esteri, durante tutto l’anno, consultare il sito www.simti.it (“il donatore che viaggia”)

Condizioni particolari

  • I soggetti rilevati portatori di emocromatosi, con documentazione clinica di assenza di danno d’organo, sono idonei alla donazione di sangue intero.
  • Lieve o moderata ipertensione non controindica la donazione purchè la terapia non includa farmaci beta-bloccanti o assunzione di più farmaci antiipertensivi. Sono esclusi soggetti non in adeguato controllo farmacologico o con danno d’organo. Sconsigliato assumere la terapia la mattina della donazione, ma è consigliato portarla con sè.
  • I soggetti allergici possono donare al termine della fase acuta. La terapia desensibilizzante va sospesa per 72 h, quella orale o nebulizzata prolungata 7 giorni, prima della donazione. I soggetti con allergia ai farmaci, in particolare alla penicillina/cefalosporine e punture insetti, richiedono un anno di attesa dall’ultima esposizione. Shock anafilattico sospensione definitiva.
  • L’assunzione di pillola anticoncezionale, terapia ormonale per menopausa e patologia prostatica lieve, Eutirox per tireopatia (in fase cronica), non escludono dalla donazione.
  • Ciclo mestruale in atto (sconsigliato, sospensione variabile su valutazione clinica)
  • Soggetti con malattia celiaca possono donare se seguono una dieta priva di glutine.
  • I soggetti addetti a lavori che comportino rischio per la propria o altrui salute possono essere ammessi alla donazione qualora osservino il riposo nella giornata della donazione.

Cause di Esclusione

48 ore – Cure odontoiatriche minori (pulizia dei denti, cure canalari, ecc..)
Vaccinazione epatite A, papillomavirus, rabbia(senza morso di animale), pertosse, febbre delle montagne rocciose, tetano, difterite, colera, influenza, peste, pneumococco, poliomielite, meningococco. Soggetti vaccinati devono essere asintomatici e non deve esserci stata esposizione.

5 giorni – Assunzione di farmaci: aspirina, antiinfiammatori, antidolorifici, tranne per il paracetamolo per il quale non è prevista sospensione.

7 giorni – Cure odontoiatriche (estrazione dentaria e devitalizzazione), se non complicate da infezioni. Vaccinazione epatite B (se asintomatico e senza esposizione.
Interventi chirurgici minori.

14 giorni – Guarigione clinica influenza respiratoria/gastrointestinale, herpes, stati febbrili ≥ 38°C Assunzione di farmaci: antibiotici, antibatterici

Indagini con uso mezzo di contrasto

Estrazioni dentarie

28 giorni – Soggiorno USA e Canada

1 mese – Vaccinazione rosolia, varicella-zoster, tubercolosi, febbre gialla, morbillo, parotite, vaiolo, antipolio orale, tifo e paratifo.

Cure odontoiatriche (implantologia).

Soggiorno Paesi extra-Europei (e. Russia, Giappone, Iran, ecc…)

2 mesi – Reazioni allergiche gravi a farmaci e alimenti

3 mesi – Puntura di zecche dalla guarigione

4 mesi – Rapporti sessuali occasionali o con nuovo partner anche se protetti o rapporti rischio
Esposizione accidentale a sangue o altro materiale potenzialmente infetto
Endoscopie (gastroscopia, colonscopia, broncoscopia, artroscopia, ecc..),
Diagnosi invasive(coronaro-angiografia)
Agopuntura se non praticato con strumenti a perdere
Tatuaggi, foratura lobi auricolari o piercing
Interventi chirurgici maggiori
Convivenza abituale o occasionale con soggetto, non partner sessuale, affetto da epatite B o C anche se il donatore è vaccinato per l’epatite B
Trasfusioni o somministrazione di emoderivati (immunoglobuline)
Innesto osseo

6 mesi – Toxoplasmosi, Mononucleosi e infezioni da Citomegalovirus dalla guarigione Epatite A purché documentata
Per le donne: rinvio di sei mesi dal parto o da interruzione gravidanza, allattamento
Viaggio in zone tropicali e ad endemia malarica

1 anno – Vaccinazione antirabbica dopo esposizione (morso animale)
Allergia a farmaci, in particolare la penicillina dopo l’ultima esposizione
Malattia di Lyme (artrite)
Malattia di Lyme (artrite)

2 anni – Tubercolosi, Febbre Q, Febbre Reumatica (in assenza di cardiopatia cronica), Osteomieliti, Brucellosi (dalla guarigione completa)

5 anni – Glomerulonefrite acuta (dalla guarigione completa)

Esclusione Definitiva

Epatite B e C, epatiti da causa ignota, Infezione da virus HIV 1-2 (AIDS)
Anafilassi
Soggiorno superiore a sei mesi, anche non continuativi, nel Regno Unito dal 1980 al1996 Lebbra, Babesiosi, Leishmaniosi viscerale, Tripanosomiasi, M. di Chagas, Sifilide, Febbre Q Malattie autoimmuni (associate)
Anemie, sindromi emorragiche, piastrinopenie, leucopenie
Neoplasie (possono essere accettati solo i donatori con storia di carcinoma basocellulare o carcinoma in situ della cervice uterina dopo asportazione)
Diabete insulino-dipendente
Epilessia o crisi lipotimiche e/o convulsive
Malattie cardiovascolari (angina, aritmie, portatori di stent, trombosi arteriosa o venosa ricorrente).
Possono essere accettati soggetti con anomalie congenite completamente guarite Glomerulonefrite cronica, policitemia vera (morbo di Vaquez)
Malattia di Creutzefeld-Jakob (encefalopatia spongiforme)
Alcolismo cronico
Trapianto di dura madre o di cornea o di CSE o di altri organi
Tossicodipendenza anche da droghe non iniettive
Comportamenti sessuali abituali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive (promiscuità, occasionalità, rapporti in cambio di denaro o droga)
Malattie organiche del SNC, affezioni grastrointestinali, epatiche, urogenitali, ematologiche, immunologiche, renali, metaboliche, respiratorie in presenza di danno d’organo

Per ogni ulteriore chiarimento si può contattare il Responsabile Unità di Raccolta di Avis Comunale Roma tramite l’indirizzo email: responsabileudr@avisroma.it

Donare il sangue e’ un atto d’amore volontario, gratuito e responsabile: un’esclusione dalla donazione e’ fatta solo per tutelare la salute del donatore e del ricevente.