• Gio. Giu 24th, 2021

A LEZIONE COL SETTORE TECNICO

Diadmin

Nov 25, 2015

Anche se più che una lezione è stata una interessante chiacchierata, quella di lunedì 23 novembre è stata sicuramente una riunione importante.

Infatti, come ogni anno, abbiamo avuto il piacere di ospitare a Roma 2 i componenti del Settore Tecnico che si occupano anche del progetto Mentor & Talent : Ivan Magnani della Sezione di Frosinone ed Odoardo Marcellini della Sezione di Roma 1.
Graditissimo ospite d’onore l’arbitro Can B Federico La Penna, che ha supportato con il suo contributo i consigli e le direttive che si sono susseguiti nel corso della serata.

20151123_200608Dopo l’apertura ufficiale dell riunione da parte del Presidente Massimo Ubertini, la parola è passata ad Odoardo Marcellini, che con una slideshow di immagini prese dai campi provinciali e regionali del Lazio, ha voluto sottolineare quanto le procedure che precedono la gara siano importanti per arbitrare in maniera serena.
Il controllo del terreno di gioco è essenziale, per rilevare eventuali irregolarità facilmente correggibili, controllando che tutto sia tutto a norma, dalle bandierine d’angolo alla segnatura del terreno.

Si è passati poi alla visione ed analisi di alcuni video didattici, supportati dalle valide spiegazioni di Ivan Magnani, su un argomento che negli anni crea sempre controversie e discussioni: il fallo di mano.
Attraverso un dialogo costruttivo con tutti i ragazzi presenti in platea si è giunti alla comprensione dei provvedimenti tecnici ed eventualmente disciplinari a seconda di dove e come venga commesso il fallo di mano.

Lo stesso Federico La Penna ha ribadito come questa questione del fallo di mano sia oggetto di continua discussione, dalla Can A fino alle categorie provinciali, sottolineando l’importanza della giusta interpretazione delle direttive del Settore Tecnico. Solo attraverso una continua e costante concentrazione, dal momento della preparazione alla gara fino alla fine della stessa, che si conclude con il referto si raggiungono risultati, ma soprattutto ci si diverte ad andare in campo.

 

Articolo e foto a cura di Giulia Tempestilli

riunione 20151123_213322

0