PAOLO VALERI NICOLA RIZZOLIMartedì 5 novembre alle 20.45 per il Gruppo A della Uefa Champions League il nostro PAOLO VALERI sarà il secondo addizionale del match fra la Real Sociedad e il Manchester United. Completano la sestina Nicola Rizzoli come arbitro, Renato Faverani e Andrea Stefani come assistenti arbitrali, Andrea De Marco primo addizionale e Lorenzo Manganelli quarto ufficiale. Il match si disputerà allo Estadio Municipal de Anoeta a San Sebastian, città della regione basca a circa 20 km dalla Francia e sede della famosa corsa ciclistica conosciuta come “Clasica de San Sebastian”.

La Real Sociedad, che ha eliminato nel turno di qualificazione l’Olympique Lione con un doppio 2-0, ha finora perso tutti e tre gli incontri del gruppo A: al debutto in caso ha perso 2-0 con la Shakthar Donetsk, perso in trasferta 2-1 con il Bayer Leverkusen e perso 1-0 all’Old Trafford due settimane fa con una sfortunata autorete ad inizio gara di Carlo Martinez. E’ 89esima nel ranking Uefa, la compagine spagnola allenata da Jagoba Arrasate vanta in rosa numerosi talenti spagnoli delle varie formazioni giovanili dal centrocampo in giù: i terzini Alberto De La Bela e Dani Estrada, i centrocampisti Xabi Prieto, Inigo Martinez e David Pardo. Molti sono gli stranieri, dal cileno Claudio Bravo tra i pali, davanti il tridente composto dal francese Antoine Griezmann, il messicano cresciuto nell’Arsenal Carlos Vela (autore dell’unico gol nella fase a gruppi), lo svizzero Haris Seferovic ex di Fiorentina e Novara. In rosa c’è anche l’ex romanista Josè Angel, mai sceso sul terreno di gioco in queste tre partite.
real sociedad - man unitedLa rosa di David Moyes, che ha sostituito in estate Sir Alex Ferguson, è nota: l’ex Atletico Madrid David De Gea tra i pali, in difesa il serbo Nemanja Vidic e l’inglese Rio Ferdinand spesso ai box sono stati ben sostituiti da Chris Smalling e Jonny Evans, a centrocampo gli immortali Patrice Evra e il gallese Ryan Giggs (giunto a 137 presenze in Champions!) sono spesso ricambiati dai giovani Maroune Fellaini ex Everton e Adnan Januzaj, talento albanese (con passaporto macedone, belga e inglese) che non ha ancora finora debuttato in Champions ma è autore già di tre reti in Premier. Come dimenticarci a centrocampo della colonna Micheal Carrick, i giovani Ashely Young e Tom Cleverley già lanciati da Ferguson, il portoghese Nani, il giapponese Shinji Kagawa e l’ecuadoregno Antonio Valencia che presidiano le fasce del classico 4-4-2 inglese. Davanti l’idolo Wayne Rooney lanciato all’Everton a 16 anni proprio da Moyes, l’olandese Robin Van Persie, Danny Welbeck e il messicano Hernandez: tutti e quattro non hanno bisogno di ulteriori presentazioni! Quinta nel ranking Uefa, con tre trofei vinti nella competizione, la squadra di Moyes ha sette punti nel girone, frutto (oltre del già citato 1-0 alla Real Sociedad), hanno vinto 4-2 con il Leverkusen e pareggiato 1-1 in Ucraina contro lo Shakthar.
Dal 1968 a oggi sono 46 i confronti del Man United contro formazioni spagnole a fronte di 12 vittorie, 18 pareggi e 16 sconfitte, 59 reti fatte e 67 subite, fra cui tre gare in finale: il 2-1 al Barcellona nel 1991 in Coppa delle Coppe, la doppia sconfitta sempre con i Blaugrana di Guardiola in Champions nel 2009 e 2011. Oltre al match di andata la Real Sociedad affrontò nel lontano 1975 il Liverpool subendo un 6-1 in Inghilterra e un 3-0 in casa nella allora Coppa Uefa.

Per tutte le altre informazioni, curiosità sulla partita e intervista nel pre-gara potete andare al seguente link della pagina della Uefa Champions League.

A Nicola, Renato, i due Andrea, Paolo e Lorenzo va l’in bocca al lupo e il sostegno di un’intera Sezione!

0