• Ven. Mag 7th, 2021

RADUNO AA C.R.A. LAZIO 2014/2015

Avatar

Diadmin

Set 8, 2014

IMG-20140908-WA000805/09/2014 Nemi

L’estate è, ahinoi, agli sgoccioli, ma per molti questo significa anche l’inizio di una nuova stagione sportiva, che immancabilmente si apre con il Raduno Pre-Campionato. Anche per la stagione 2014/2015 la cornice dell’evento è stata la castellana Nemi, che ci ha ospitato nell’impianto sportivo del Diana Nemi per lo svolgimento delle prove atletiche.

L’euforia della mattina è tangibile in ognuno di noi, ansiosi o meno per i test atletici, ma pronti e allenati per dimostrare alla nuova commissione tutto il nostro impegno e valore.

Dopo l’ormai consueta Prova della Bilancia, la novità della giornata è il controllo del VISUS, con l’aiuto del medico della commissione, che ha valutato le nostre capacità visive, per l’appunto.

Prima di iniziare la fase atletica, il saluto del componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari ha caricato ancora di più tutto il gruppo, smanioso di iniziare non solo il raduno al meglio, ma l’intera stagione.

Dopodiché, divisi in gruppi, si è proseguito con il riscaldamento propedeutico all’attivazione muscolare, per arrivare all’Agility Test e all’Ariet in maniera ottimale.

I risultati del nostro gruppo sono stati eccellenti, frutto di una preparazione estiva personale che ognuno di noi ha svolto, ma anche grazie al supporto datoci da Giulio Dobosz, che nelle ultime settimane ha aiutato noi Assistenti Regionali di Roma 2 a perfezionare gli allenamenti in vista del raduno.

Rinfrescati dal caldo torrido della giornata, arriviamo all’ormai consueta Villa Artemis, sempre accogliente nei confronti dell’organico regionale.10686909_10204712041790613_8818162132204310095_n

L’ultimo sforzo consiste nei quiz sul regolamento, a cura e con la supervisione del Settore Tecnico, sempre disponibile nel ricordarci le modalità di svolgimento degli stessi. Tra regolamento associativo e non, 24 domande hanno testato la nostra conoscenza delle fondamenta di ogni arbitro che si rispetti, evidenziando buoni risultati, che sicuramente però possono migliorare.

Prima di concederci il meritato pranzo, il Settore Tecnico, soprattutto nella figura di Carmine La Mura, ci ha spiegato le novità della Circolare N.1, rispondendo ad ogni domanda o dubbio che insorgeva nel gruppo che lo ascoltava attentamente.

Ormai rifocillati dalla pausa conviviale, si ritorna in aula per conoscere finalmente i nuovi componenti della Commissione Regionale, a partire dal Presidente Luca Palanca e dal suo Vice Riccardo Tozzi, per poi proseguire con il saluto e la presentazione da parte di tutti i componenti che saranno al nostro fianco in questa stagione.

La presenza al raduno di personalità di spicco della nostra regione, come quella degli AA Can A Giulio Dobosz , Alfonso Marrazzo e Valerio Pegorin hanno impreziosito sicuramente la giornata, dandoci consigli su come affrontare con passione ogni partita, e regalandoci anche qualche risata con la presentazione fotografica fatta dal nostro Giulio a tutti gli assistenti regionali.

La due ore successive di riunione sono state di grande aiuto per capire le nuove disposizioni date dal Cra agli arbitri: la collaborazione tra il Vice Tozzi e il nostro OT Sacco nella spiegazione ha prodotto una panoramica più che esaustiva di ciò che viene chiesto ad una terna, la squadra arbitrale, da quando si riceve la designazione, alla partita stessa, fino agli adempimenti post gara, sottolineando l’importanza fondamentale che hanno i nostri comportamenti, a volte più rilevanti rispetto alle qualità tecniche di ognuno.

La riunione è proseguita con l’OT Galliano che con tutti i presenti ha visionato dei filmati didattici sul fuorigioco e sulla delicata questione giocata/deviazione, per togliere ancora di più ogni dubbi e per farci andare in campo sicuri di noi e di ciò che sappiamo fare.

Essere noi stessi, in ogni caso, è la chiave vincente in ogni situazione; non ostentare nulla che non ci appartenga ci porterà sempre ad essere vincitori nei confronti degli altri.

Il rispetto per noi stessi e verso gli altri ci farà guadagnare altrettanto rispetto; il coraggio, la serenità nell’affrontare ogni ostacolo o presunto tale che ci si presenta davanti ci farà crescere, senza mai perdere di vista i nostri obiettivi e ricordandoci il divertimento che sta alla base di questa splendida attività.

 

A cura di Giulia Tempestilli

IMG-20140908-WA0004  IMG-20140908-WA0005

IMG-20140908-WA0007    IMG-20140908-WA0006

 

0