Calcio d’inizio della stagione 2015/16 per i ragazzi dell’OTS della sezione di Roma2 “Riccardo Lattanzi” con il raduno precampionato tenutosi a San Martino al Cimino (VT), nel weekend del 26 – 27 settembre.

cL’appuntamento è per sabato pomeriggio dopo pranzo presso la struttura del Balletti Park Hotel, un luogo immerso nel verde, in cui gli arbitri a disposizione dell’OT Giuseppe Mannatrizio, passeranno due giorni intensi, nei quali si misureranno con i test atletici e i quiz tecnici, facendo una full immersion regolamentare, in grado di condurli al meglio nella stagione sportiva che si appresta ad iniziare.

Dopo l’arrivo di tutti i convocati ed il check-in in albergo si aprono le danze: Giuseppe Mannatrizio, in presenza di una parte dei nostri arbitri CAN5, il Vicepresidente Daniele di Resta, Giampiero Turano, Gaspare Asaro e Luigi Aragona, da il benvenuto ai presenti in una prima riunione plenaria, nella quale porta i saluti del Presidente Massimo Ubertini e presenta il primo ospite, il componente del Settore Tecnico Roberto Fichera, al quale è legato da una profonda amicizia e che metterà a disposizione della platea tutta la sua competenza nel corso delle due giornate.

Fatta la foto di rito si parte subito con i test atletici: in due batterie vengono misurate le performance atletiche di tutti i ragazzi nelle consuete prove dei 4X10m, scatto sui 30 metri e ARIET test. Nell’ambito di un generale buon risultato, ci sono stati colleghi che si sono distinti per una forma fisica particolarmente encomiabile: il sempreverde Luciano Moroni, Roberto Sellaro e Anastasia Furone hanno raggiunto i tempi migliori nell’ARIET, mentre Valerio Viceconte si è fatto apprezzare per il suo tempo nelle prove di velocità.

IMG-20151004-WA0001Una doccia veloce e si torna in aula, dove l’OT Mannatrizio dà il benvenuto ai nuovi ospiti arrivati: oltre al già citato Roberto Fichera, il delegato regionale componente del CRA Lazio per il calcio a cinque Francesco Massini, ex arbitro internazionale, Giancarlo Lombardi, ex arbitro decano alla CAN5 e neo Mentor laziale per il calcio a 5 nel progetto UEFA Mentor&Talent, (nel quale, ci preme sottolinearlo, è stato inserito il nostro Luca Paverani come Talent) e Roberto Tariciotti, collaboratore del CRA Lazio.
Ognuno di loro, con un intervento, trasmette alla sala quell’entusiasmo che deve contraddistinguere l’attività di un arbitro, sia per chi lo fa da tanto tempo sia per chi, invece, si appresta per la prima volta ad entrare in un campo con divisa, fischietto e taccuino, senza mai perdere di vista l’impegno necessario per l’avvio di un’altra e sempre nuova esperienza. Hanno sottolinaeto che l’ingrediente principale per svolgere al meglio il nostro ruolo è uno: il “sapersi divertire”. Preziosa in tal senso la proiezione del consueto video prodotto ogni anno dalla CAN 5 la cui visione è stata fortemente voluta da Francesco Massini, per far ben capire a tutti quale spirito contraddistingue ogni arbitro che arriva ad un alto livello, affinchè sia uno stimolo per tutti coloro che quell’alto livello vogliono raggiungere .
Le sagge voci introduttive, lasciano spazio ai ringraziamenti per la partecipazione, non solo degli arbitri e degli osservatori sezionali, ma anche di una cospicua rappresentanza di quelli regionali, alcuni dei quali appena transitati al CRA.

Prima della cena, si procede con i quiz regolamentari, corretti e analizzati il giorno seguente, in un produttivo confronto che porterà tutti i presenti a non avere alcun dubbio nelle decisioni da prendere per i temi trattati.

IMG-20151004-WA0003La serata rilassante fa da preludio ad un’altra giornata impegnativa e ricca di spunti: domenica mattina, ritrovo alle 9.30 puntuali, per una panoramica regolamentare che tratta la disamina di aspetti essenziali come la “prevenzione” e il tema della “condotta gravemente sleale” e di tutte quelle tematiche che incarnano la casistica più recondita, che viene approfondita, nel modo migliore possibile, con il supporto di filmati e immagini di partite si serie A e non solo.

L’esperienza e la competenza di Roberto Fichera nella correzione dei quiz e nella match analysis porta ad un confronto dialettico collettivo ma ordinato, che fuga i dubbi e consente di ripassare al meglio le fondamentali regole del gioco, con il risultato di un proficuo e stimolante dibattito.
Dopo il pranzo, Roma2 non è ancora pienamente sazia: si torna pertanto di nuovo in aula per guardare e analizzare altri video, cercando di individuare, con occhio vigile, i provvedimenti tecnici e disciplinari corretti da adottare nelle varie circostanze visualizzate.
Infine, prima di riprendere la strada di ritorno, i coordinatori offrono ulteriori utili consigli ai giovani arbitri, a corollario degli aspetti prettamente tecnici, da come organizzare la trasferta al comportamento da tenere con i dirigenti e i tesserati.

Si conclude il raduno con la premiazione di coloro che si sono distinti nelle performance atletiche e tecniche e, infine, porgendo un sincero GRAZIE a tutti quanti per le emozioni trasmesse in questi intensi due giorni di lavoro.

A cura di Anastasia Furone

FOTOGALLERY:

c g

 

 

 

 

 

i IMG-20151004-WA0003

 

 

 

 

 

IMG-20151004-WA0001 IMG-20151004-WA0007

 

 

 

 

 

IMG-20151004-WA0009 IMG-20151004-WA0014

 

 

 

 

 

a IMG-20151004-WA0016

 

 

 

 

 

 

 

IMG-20151004-WA0018 IMG-20151004-WA0019

0