• Lun. Mag 17th, 2021

Raduno c5 interregionale Top Class

Avatar

Diadmin

Giu 19, 2012

Tra le più belle, grandi ed entusiasmanti soddisfazioni per un arbitro c’è il sapersi ritrovare con altri colleghi, sia conoscenti che nuovi e trascorrere con loro delle splendide giornate all’insegna dello sport, del divertimento, della passione per il meraviglioso compito che si è incaricati a svolgere in campo.

E’ per questo motivo che ho voluto raccontare il raduno Interregionale 2012 “Top Class” con lo stesso entusiasmo che ha caratterizzato questa mia prima ed indimenticabile esperienza di crescita arbitrale.

Il raduno “Top Class” al quale hanno aderito i sette CRA delle regioni Abruzzo, Molise Basilicata, Campania, Lazio, Marche ed Umbria si è svolto ad Ariano Irpino in provincia di Avellino nei giorni 15-16 e 17 Giugno, presso l’hotel “Incontro”, che ha ospitato 120 Arbitri (di cui 10 donne) e dirigenti arbitrali nella splendida cornice dell’Irpinia.

15 Giugno 2012 Il primo giorno, dopo l’arrivo di tutti i partecipanti dalle diverse regioni di provenienza, si è inaugurato il raduno con le presentazioni di rito e l’intervento di personalità illustri del mondo del Futsal come il vice commissario alla CAN 5 Francesco Falvo, l’arbitro internazionale della CAN 5 Francesco Massini e Laura Scanu, coordinatore del settore tecnico di calcio a 5. La serata si è conclusa con una cena di gala trascorsa in allegria, tra le foto della stupenda torta dedicata al raduno, le foto con gli ospiti, canti al karaoke tra cui l’immancabile “o surdato nnammurato” cantata dai colleghi della regione ospitante. Per finire le foto a bordo piscina e poi subito a riposare per essere al “top” della condizione atletica per i test del giorno seguente.

16 Giugno 2012 Il secondo giorno, dopo un’abbondante colazione per acquisire tutte le energie, alle 8.30 ci si è diretti al campo comunale di Ariano Irpino per le prove atletiche. Alla presenza degli Organi Tecnici di tutte le regioni, dei preparatori atletici campani e del nostro neopresidente di Sezione Massimo Ubertini, gli arbitri sono stati impegnati nei test fisici per tutta la mattinata. Quest’anno, per la prima volta in un raduno regionale, accanto ai consueti test atletici (scatto sui 30 metri e 4X10), la prova specifica tradizionale è stata sostituita dall’ARIET (Assistant Referee Integrated Endurance Test) che consente di valutare l’efficacia dell’arbitro in fasi di alta intensità con ridotto tempo di recupero (5’’) e per tempi prolungati. L’ARIET consiste nell’effettuare il maggior numero di navette muovendosi alternando, ogni due di queste, corsa avanti e laterale tra due linee poste ad una distanza rispettivamente di 20m (per la corsa avanti) e 12.5m (per lo scivolamento laterale) e con un progressivo aumento di velocità.

Nel pomeriggio spazio alla teoria e ai quiz tecnici e “dulcis in fundo”, grazie alla fortunata coincidenza della partita di gara 5 finale di scudetto tra Luparense e Marca Fusa, è stato possibile visionare il match dalla sala conferenza dell’hotel. La sezione di Roma 2 in particolar modo ha assistito con grande entusiasmo alla partita per seguire e tifare il nostro Daniele Di Resta, designato come Cronometrista alla partita di straordinaria valenza e massimo rilievo per il calcio a 5 2012. Ancor più importante i commenti a fine gara alle eccellenti prestazioni degli arbitri dell’incontro a cura della coordinatrice del settore tecnico Laura Scanu.

Per concludere le premiazioni agli arbitri che hanno riportato i migliori tempi nei test atletici, i ringraziamenti al neo presidente della sezione di Ariano Irpino, a tutti gli organizzatori dell’evento e al nostro Presidente Massimo Ubertini per averci seguito e sostenuto durante il raduno. 

17 Giugno 2012 La mattinata dell’ultimo giorno di raduno è stata dedicata ad un’altra divertentissima novità: il torneo di calcio a 5 tra le regioni partecipanti .

Partendo da 3 gironi è stato necessario dividere la Campania e il Lazio in due squadre differenti per consentire a tutti i presenti di prendere parte al torneo.

Tra grandi risate, divertenti cori del pubblico, “invasioni pacifiche” di campo, la telecronaca di “Galeazzi” alternata a quella di “Bruno Pizzul”, ottimamente imitati da un collega abruzzese e l’innaffiamento del campo, dei giocatori e del pubblico durante la partita, le gare sono state arbitrate dagli organi tecnici tra i quali il nostro Marco Tosini.

Il Torneo non poteva andare meglio: la nostra regione, ottimamente guidata da mister Michele Aragona si è imposta sulla Campania nella fase finale con un netto 1 a 0 e raggiungendo il 1 posto.

Successivamente le premiazioni in albergo con tanto di bevuta di vino da parte dei vincitori direttamente dalla coppa trofeo appena conquistata.

Infine i saluti e i ringraziamenti agli organizzatori per la perfetta riuscita del raduno e la promessa di continuare a regalare emozioni e momenti di crescita come questi in futuro.

Concludo col dire che mi considero molto fortunato per aver partecipato a questa importante esperienza ringraziando chi me ne ha dato la possibilità, ma soprattutto credo che l’idea di rivivere un altro raduno come questo non può che generare in me la forza di assolvere il mio compito di arbitro nel migliore modo possibile, con impegno, passione e sacrificio. E questo grazie alla mia sezione di cui sono estremamente fiero.
“Dove c’è una grande volontà, non possono esserci grosse difficoltà”.

0