• Sab. Mag 8th, 2021

BOSCO e CIARNIELLO A COVERCIANO

Avatar

Diadmin

Mar 12, 2013


Marco Bosco
– L’esperienza da me vissuta in questa due giorni di Coverciano e veramente una di quelle che capitano poche volta nella vita: non è infatti cosa di tutti i giorni avere la possibilità di ascoltare interventi uno dopo l’altro di personaggi di spicco dell’Associazione come Nicchi, Trentalange, Gianluca Rocchi e Stefano Farina (senza contare la supervisione di Francesco Bianchi, dirigente UEFA) in un ambiente come Coverciano,  avendo anche modo di conoscerli nella propria personalità, intimità e a volte sorprendente semplicità.


A volte, nonostante il gran carico di lavoro  viene quasi voglia di voler fermare alcuni attimi per avere la possibilità di gustarseli meglio. E’ anche stata l’occasione di poter partecipare per la prima volta ad un incontro tecnico insieme ad arbitri provenienti da tutta Italia, sentire accenti diversi, ma stesse esperienze, stesse emozioni (e la passione che ci mettono!). Cosa mi rimarrà? Sicuramente sotto il punto di vista tecnico una ancora più alta conoscenza delle situazioni critiche come il fallo di mano, la condotta violenta e le azioni con chiara occasione da rete vista l’approfondita analisi su ogni filmato proposto e poi la consapevolezza che si cresce insieme fissando i propri obiettivi, le proprie aspirazioni, senza però prima aver capito i propri limiti, perché è lì che si lavora, con pazienza e senza essere presi da smanie frettolose e superficiali, ma al contrario sapendo godersi l’attesa…e credere nel sogno, sempre!


Sono le parole di Marco Bosco, uno dei due ragazzi sezionali insieme a Daniele Ciarniello, scelti nel progetto dell’UEFA Talent & Mentor che la nostra Regione porta avanti da qualche anno. A breve faranno seguito le parole di Daniele per avere una completa visione di quel che è stato questa stage formativo non solo dal punto di vista arbitrale. 

0