• Mar. Giu 22nd, 2021

CRONACHE DA CIAMPINO: IL RADUNO DEGLI AA REGIONALI

Diadmin

Gen 12, 2015

Passate le festi e i lauti pasti, anche per gli assistenti regionali arriva il momento del raduno di metà stagione. Come per i colleghi arbitri, le prove atletiche ed i quiz tecnici solo gli ostacoli da superare, ma per il gruppo di Roma 2 si è trattato di un gioco da ragazzi.

La sezione di Ciampino ha ospitato tutto il gruppo degli AA regionali, prima sul campo cittadino Superga, allestito per l’occasione con l’aiuto di alcuni ragazzi della Can Pro, della Can D e della Prima Categoria, dove si è passati per la fatidica prova peso, più temuta dopo i bagordi di Natale e Capodanno. Si è proseguito con i test atletici preposti per gli assistenti: 10-8-8-10 ed Ariet, ma nemmeno il freddo ed il cielo plumbeo hanno fermato i nostri ragazzi.CRA - Raduno AA 10-01-15 018

Doccia veloce e tutti diretti in sezione per i quiz tecnici, fondamentali per verificare la conoscenza del regolamento, base solida su cui si fonda e si costruisce ogni arbitro o assistente che sia. Anche in questo caso gli errori sono irrisori e quindi si può attendere il pranzo con più serenità.

Finito il momento di relax si entra nel vivo del raduno: il Presidente Luca Palanca apre le danze, complimentandosi con il gruppo per il grande impegno ed i grandi risultati ottenuti in campo e non dall’inizio della stagione ad oggi. Ma come è consueto per ogni atleta non bisogna mai accontentarsi, ma anzi cercare di superare ogni volta i propri limiti con obiettivi sempre più ambiziosi. Continuando sulla stessa linea, gli OT Sacco e Galliano hanno sottoposto alla platea numerossimi video didattici sulla tecnica degli assistenti, creando un vivo e costruttivo dibattito con ognuno dei presenti, analizzando ogni aspetto che si presenta in una gara: timing delle segnalazioni, wait and see, collaborazione con il collega arbitro e soprattutto la concentrazione, che mai si deve abbassare per l’intera durata della partita.

Dello stesso avviso è stato il Vicepresidente Riccardo Tozzi, che con l’aiuto di filmati presi proprio dalle categorie in cui operano gli assistenti, spesso con episodi che hanno coinvolto anche i ragazzi presenti, ha fatto capire meglio ancora quanto sia fondamentale “stare con la testa” al campo per tutti i 90 minuti, e che anche se si commettono degli errori bisogna andare subito oltre e non farsi influenzare da quello che è successo, perchè ciò a cui l’intera commissione importa veramente è la capacità di reazione, più che l’eventuale sbaglio. Allo stesso modo non bisogna adagiarsi sugli allori se si crede di aver fatto una bellissima valutazione e/o segnalazione, perchè nell’episodio successivo potremmo trovarci impreparati.

In conclusione, riprendendo le parole del Presidente, hanno ricordato che con tutto il lavoro fatto finora, il gruppo del Cra Lazio sia “Campione d’inverno” , ma che l’obiettivo finale è vincere il campionato…

A cura di Giulia Tempestilli (foto di Alessandro Ferrini e Giorgio Minafra)

CRA - Raduno AA 10-01-15 021 IMG-20150112-WA0012 IMG-20150112-WA0015 IMG-20150112-WA0016

IMG-20150112-WA0019IMG-20150112-WA0014

IMG-20150112-WA0017

0