Se poche domeniche fa vi avevamo messi al corrente della decisione del Comune di Roma del divieto di circolazione e di altre manifestazioni sportive, oggi vi avvisiamo nel prestare attenzione a quelle che sono le possibili ripercussioni sui nodi stradali cittadini per via di due grandi appuntamenti: la Maratona di Roma e il primo angelus del nuovo Santo Padre, Papa Francesco.

Eccovi la notizia ripresa dal sito della Mobilità di Roma su cui potreste aggiornarvi minuto per minuto, oltre al sito www.maratonadiroma.it .


Tempo di ufficializzazioni per la 19esima edizione di “Acea Maratona di Roma”. E’ stato deciso, infatti, che la corsa, evento Iaaf Race Gold Label, si svolgerà regolarmente domenica 17 marzo con partenza alle ore 9:30. Il percorso resta, più o meno, quello classico, con la storica partenza da via dei Fori Imperiali, scelta pure come arrivo della 42 chilometri. L’unica eccezione è l’assenza di San Pietro, dove ci sarà il primo Angelus di Papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio.

Il chilometro perso, ‘a causa’ di San Pietro, sarà recuperato passando nei quartieri San Paolo, Prati e Villaggio Olimpico. Per il resto, tante conferme rispetto al percorso dell’edizione 2012. Le nuove vie toccate quest’anno saranno quattro: viale di San Paolo, via Baldelli, via Ettore Rolli, via degli Stradivari. Allungato, invece, rispetto alla edizione passata, il passaggio in via Crescenzio, piazza del Risorgimento, via Cola di Rienzo, via Marcantonio Colonna e via Giulio Cesare.

Il percorso dunque sarà sempre centrale: via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via IV novembre, largo Magnanapoli, via Nazionale, via De Pretis, via Cavour, via degli Annibaldi, largo Agnesi, via Nicola Salvi, via delle Terme di Tito arrivo in via di Monte Oppio. Tutte le strade scelte per il percorso della 19esima Maratona di Roma, nella giornata di domenica saranno chiuse al traffico.

0