• Sab. Mag 8th, 2021

RADUNO SECONDA CATEGORIA

Avatar

Diadmin

Set 30, 2013

Una grande esperienza di vita e di arbitraggio è stata vissuta il 28 settembre dai nostri arbitri a disposizione del Comitato Regionale di Seconda Categoria. Il raduno si è svolto tra la splendida cornice dello stadio di Nemi e l’hotel “Artemisium” a pochi metri dall’impianto comunale sopra citato.

La giornata si è aperta subito con i test tecnici: pronti, via! A seguire fratino e  i nostri ragazzi si sono cimentati nello scatto di 40 metri e di lì a poco nel classico e temutissimo yo-yo. Entrambe le prove sono state superate con brillanti risultati da tutti i nostri associati: da sottolineare il 19.4 di Federico Forconi e il 18.6 di Cristiano Rosati.

Tempo di fare la doccia e il vice-presidente del CRA Sergio Coppitelli ha tenuto per tutti gli associati una lezione sul campo, mostrando realmente quali siano le migliori posizioni da tenere in campo e lo spostamento più consono da fare per questi tipi di campionati regionali.

Un’oretta di pausa e, trasferiti all’hotel, tutti hanno potuto riempire la propria pancia con un ottimo pranzo offerto dall’hotel, servito dall’amico arbitro della sezione di Albano a disposizione della CAN D Eduart Pashuku.

Di lì a poco è iniziata la parte tecnica del raduno con gli interventi dei due organi tecnici di Seconda Categoria – Marco Alessandroni e Cristiano Partuini- dall’ abile oratore e naturalmente in primis presidente del CRA Nazzareno Ceccarelli, dal suo vice Sergio Coppitelli, dal Componente Nazionale Umberto Carbonari, dagli organi tecnici di Prima Categoria Andrea Sorrentino e Gennaro Palazzino – quest’ultimo in veste anche di capo ultras che ha incitato i ragazzi ad applaudire tutti i vari interventi- e infine dal segretario Cra, nonché nostro associato Giuseppe “Pino” Quaresima che ha mostrato a tutti uno splendido e dettagliato “Vademecum” sulle disposizioni amministrative.

In mezzo a tutti questi interventi si sono svolti anche i quiz tecnici, che a quanto pare dovrebbero essere stati superati da tutti i nostri colleghi. Infine, ormai un po’ tutti stanchi e affaticati da 11 ore di raduno, Alessandroni e Partuini ci hanno mostrato attraverso dei video delle situazioni di giuoco riprese proprio sui campi di Seconda Categoria della passata stagione, sottolineandone gli aspetti positivi e quelli rivedibili.

E’ stata un’ esperienza faticosa, a tratti estenuante, ma ancora una volta, semmai ce ne fosse stato bisogno, abbiamo capito cosa vuol dire essere arbitro: abbiamo notato la gioia del risultato dopo la fatica della prova ma soprattutto dell’allenamento, le grandi orazioni di persone valide ed esperte da cui ognuno di noi può trarre dei giovamenti. La ormai notissima simpatia del presidente Ceccarelli, ai più conosciuta solo a sprazzi per mezzo di poche e occasionali riunioni e la goliardica veste di Gennaro Palazzino come capo ultras che fino a 3-4 mesi fa lo si vedeva in tv ad arbitrare sui campi di serie B, senza parlare poi di tutti gli altri dirigenti intervenuti.

Piccola nota a margine: domenica hanno già debuttato nella categoria con risultati piuttosto positivi i nostri associati: Michelangelo Potenza, Federico Forconi, Giorgio Angileri, Gianmarco Giunta e Mauro Andracchio.

Un appunto personale è dedicato al grande Ovidiu Pelin che ormai arbitro speciale over 35, nonostante questo ha svolto con noi il raduno, ha superato tutti i test e si è reso disponibile a darci tutti i consigli necessari proprio come se fosse un fratello maggiore.

A cura di Michelangelo Potenza

0