• Gio. Giu 24th, 2021

CAN 5 : RADUNO TOP CLASS A TERNI

Diadmin

Apr 30, 2017

Il raduno Top Class della Can5 ha avuto luogo a Terni, conosciuta in tutto il mondo come la città degli Innamorati in quanto il suo patrono, San Valentino, vi nacque e divenne vescovo.
Quello di Terni è stato il secondo raduno stagionale degli arbitri top Class dopo quello di Casalecchio di Reno in Emilia Romagna svoltosi nel mese di Dicembre.
IMG-20170430-WA0038Dal 27 al 29 Aprile i 54 migliori arbitri di futsal del panorama italiano hanno sostenuto un corso intenso di preparazione alla fase clou dei campionati ovvero i play off e play out. I migliori fischietti di questa disciplina in forte e costante crescita sono stati accolti dal commissario Angelo Montesardi e da tutto il resto della commissione con grande calore, in particolare dal vice commissario Luca Marconi della sezione di Terni che ha organizzato l’evento alla perfezione.
Montesardi durante i lavori in aula ha voluto ricordare agli arbitri del suo organico che la Fifa ha annunciato che il futsal sarà disciplina olimpica ai prossimi Giochi Olimpici Giovanili, in programma nel 2018 a Buenos Aires a conferma che il calcio a 5 è uno sport di squadra che sta aumentando di prestigio e considerazione a livello mondiale anche grazie al lavoro di tutte le componenti che ne fanno parte arbitri compresi. I migliori arbitri italiani del futsal prima di affrontare i quiz tecnici somministrati dal componente del settore tecnico Antonio Mazza hanno visionato attentamente i numerosi video che la commissione ha raccolto in questo campionato e che sono stato oggetto di discussione in aula tra gli altri con quattro arbitri internazionali presenti a questo raduno: Perona, Galante, Manzione, Di Resta. (l’altro internazionale Alessandro Malfer era designato in Kazakistan per la final four UEFA). Una match analysis ricca di spunti e approfondimenti nella quale i più meticolosi a sviscerare gli episodi erano proprio gli arbitri al decimo ed ultimo anno di permanenza nel ruolo. Questo a dimostrazione che un arbitro che smette di avere fame di imparare è un arbitro che ha finito di crescere, ovvero che ha raggiungiunto il suo massimo limite, mentre i 12 arbitri all’ultimo anno di arbitraggio presenti in questo raduno non erano affatto sazi bensì hanno ancora intenzione di apprendere e migliorarsi.
IMG-20170430-WA0041Numerosi sono stati i momenti emozionanti in questo raduno top class, che hanno fatto commuovere in più di una circostanta i vice commissari Salvatore Racano e Laura Scanu. Solo per citare alcuni di questi attimi vanno ricordati: la videochiamata skype di Angelo Galante e Francesco Massini ad Alessandro Malfer impeganto in Kazakistan, la gradita visita del commissario emerito Massimo Cumbo (attuale responsabile del SIN) e il discorso di chiusura di questo evento da parte di Luca Marconi a corollario di un raduno creato da lui stesso e che gli ha restituito molto in termini di affetto e di ricordi di questi sei anni vissuti nel ruolo di vice commissario della Can 5. Oltre a Laura Scanu erano presenti in questo raduno degli arbitri d’élite del calcio a 5 ben tre donne: Chiara Perona, Alessandra Carradori e Suellen Salvatore con le quali si sono complimentati più volte dapprima il sindaco di Terni Di Girolamo e successivamente in Basilica San Valentino Padre Bose e Don Ferdinandi. Il lavoro dei vice commissari Riccardo Anrò e Gianantonio Leonforte è stato come sempre di eleva caratura tecnica, mentre i dettami dei vice commissari Marcello Toscano e Francesco Carrieri sono stati incentrati maggiormente sull’aspetto comportamentale e disciplinare che un arbitro deve tenere dentro e fuori il terreno di giuoco. IMG-20170430-WA0037Il commissario Angelo Montesardi ha avuto numerosi ospiti in questo raduno tra cui il presidente del CRA Umbria Luca Fiorucci, il suo vice Sergio Biagini, il componente del CRA Umbria responsabile del calcio a 5, Francesco Peroni, oltre al presidente della sezione di Terni Alberto Tatangelo e al componente CAN D Silvia Tea Spinelli. Tanti i momenti di associazionismo che ha regalato questo raduno top class che ha dato modo altresì ai 54 arbitri presenti di vedere alcune bellezze dell’Umbria come la cascata delle Marmore e il suo parco naturale oltre la Basilica di San Valentino nella quale gli arbitri hanno anche avuto il piacere di presiedere alla Santa Messa. L’occasione del raduno è stata propizia anche per constatare l’ottimo stato di forma dei migliori fischietti del futsal che hanno superato brillantemente i test atletici. Gli arbitri internazionali presenti a Terni hanno effettuato e ben superato il test FIFA. Anche dal punto di vista dei quiz tecnici gli arbitri hanno dato prova di essere abili e ferrati sul regolamento. Il componente del settore tecnico AIA Antonio Mazza che aveva tra l’altro preparato con cura una serie di video quiz mostrandoli alla commissione prima di somministrate quelli classici con domande vero falso agli arbitri, è rimasto ampiamente soddisfatto dell’elevato livello di professionalità dimostrato dai 54 arbitri presenti al raduno. Lo spirito di gruppo, amicizia e di appartenenza a questo ruolo arbitrale è stato incredibile. Le squadre in campo che in questi giorni si giocano la stagione nei play off e play out potranno contare su arbitri imparziali e preparati al meglio sotto tutti i punti di vista da questa commissione presieduta da Angelo Montesardi.

A rappresentare Roma2 in questo raduno sono stati:

L’internazionale e vice presidente di sezione Daniele Di Resta, l’arbitro al quinto anno del massimo organo tecnico nazionale Simone Micciulla.

Articolo a cura di Roberto D’Ascanio.

0