DSC_3453“Ricordatevi sempre che voi ora, come arbitri del nuovo millennio, siete dei privilegiati, per le opportunità e le risorse che vi vengono messe a disposizione”. E’ stata questa la frase d’esordio ai direttori di gara della Sezione di Roma 2 dell’ex Presidente del CRA laziale ed attuale componente della Commissione Arbitri Interregionale, Nazzareno Ceccarelli.

Per questa piacevole occasione sala gremita di arbitri, assistenti ed osservatori, nonché un nutrito numero di ospiti: il Componente del Settore Tecnico Sergio Coppetelli (suo vice nei 5 anni al CRA Lazio), l’osservatore Cai Simone Innocenzi (Tivoli) e gli arbitri Federico Spinetti (Albano), Emanuele Tartarone (Frosinone) oltre al nostro Fabrizio Pacella.
Dopo l’apertura dei lavori con il saluto del Presidente Massimo Ubertini, un breve video ha quindi introdotto la storia della carriera arbitrale e dirigenziale di Ceccarelli.

DSC_3466Cominciando con qualche parola sulle incognite che incontrano i neo associati che iniziano l’attività arbitrale, Ceccarelli, così come quelle che affronta un neo presidente che come lui ha dato vita alla sezione di Albano Laziale, ha incentrato il suo intervento sull’esigenza di ricercare in sé stessi gli stimoli per poter affrontare con grinta ogni gara; in questo scenario appare determinante la frequentazione della propria Sezione, soprattutto dove le grandi personalità nazionali e internazionali la fanno da padrona, come nel caso di Roma 2, e che oltretutto si mettono al servizio di tutti, soprattutto dei più giovani. Tramite l’arbitraggio, siamo portatori di pace, di passione di quel trasporto che ogni domenica fa percorrere chilometri, a partire dagli osservatori fino ai colleghi più o meno esperti.
Prima della conclusione finale, Ceccarelli ha premiato i ragazzi regionali vincitori della seconda tappa del Campionato del Regolamento, con materiale tecnico e un in bocca al lupo per il futuro.

Un grande applauso ha quindi salutato l’intervento di Ceccarelli, a cui è stato fatto un presente per mano del Presidente Ubertini a nome di tutta la Sezione.

Foto a cura di Marco Ferrara

0